Budapest

La città più bella del Danubio

Claudio Magris

Giungiamo infine nella capitale della nazione, “la Parigi dell’est” quante analogie con la metropoli francese, entrambe sono attraversate da un fiume, bei palazzi ed una collina che le sovrasta da una parte la collina di Buda dall’altra il quartiere di Montmartre. Due città in una fondate anticamente dalle tribù magiare una Buda l’altra Pest. Entrambe caddero nelle mani dei turchi. A porre fine a questo periodo di decadenza arrivarono gli Asburgo che dotarono la città di sontuosi palazzi, chiese e non da ultimo bei ponti che univano le due sponde del fiume, infatti pochi anni dopo l’inaugurazione del grandioso ponte delle catene avvenne l’unificazione delle due città Buda e Pest divennero Budapest nacque così la seconda città più importante dell’impero Asburgico.

Buda in alto più austera e romantica sede del potere con il palazzo reale e la Chiesa di Mattia da non perdere il Bastione dei Pescatori e una visita alla città vecchia con le sue caratteristiche viuzze ed i vicoli lastricati. Buda in basso a livello del grande fiume dove si erge il maestoso edificio del Parlamento, presenta negozi alla moda lungo le vie dedicate allo shopping , caffè all’aperto tanti locali caratteristici nei quali si svolge la movida giovanile e notturna.

Non si può lasciare Budapest senza aver frequentato una delle tante terme, immergersi oltre che nelle calde acque che sgorgano dalle numerose sorgenti cittadine anche in una tradizione prettamente ungherese che risale ormai alla notte dei tempi. Stupendi i bagni Gellért, piscine in ambienti art nouveau con acqua a 38° e l’eleganza dei vecchi grand hotel ottocenteschi. Bagni Széchenyicon le sue piscine all’aperto famose le foto che ritraggono persone che giocano comodamente a scacchi immersi nell’acqua a 40°.

Vedi le mie foto Prosegui il viaggio