Four Corners – Mesa Verde

Venerdì 27 Agosto 2010 – Diciasettesimo giorno

Pensate sia impossibile essere contemporaneamente in 4 stati americani senza possedere il dono dell’ubiquità? Niente di più facile basta recarsi presso il “Four Corners Navajo Tribal Park” distendersi schiena a terra sullo stemma posizionato sul terreno allargare braccia e gambe in modo da toccare i quattro punti cardinali e vi troverete esattamente nell’unico punto di tutti gli Stati Uniti in cui 4 stati si toccano: Arizona, Utah, New Messico e Colorado. Il tutto gestito dalle comunità di nativi ma come diciamo noi…………….una vera americanata. A seguire visita del Mesa Verde N.P. un’area dichiarata patrimonio dell’Umanità dall’Unesco e ospita i più incredibili esempi di villaggi indiani abbandonati del Sud-Ovest americano, magnificamente conservati sotto tettoie rocciose. Il parco deve il suo nome ai primi esploratori spagnoli che la chiamarono così per i suoi altopiani ricoperti di alberi. I suoi antichi costruttori ed abitanti furono la tribù degli Anasazi (in dialetto Navajo significa il popolo degli antichi) che per motivi a tutt’oggi misteriosi intorno al 1200 abbandonarono improvvisamente tutti i villaggi. Assolutamente da non perdere per tutti i lettori incalliti dei fumetti di Tex, si può godere il parco osservandone le varie rovine dai diversi “overlook”, ma la maniera di viverlo veramente è quello di recarsi attraverso i vari sentieri a scoprire le diverse rovine ivi presenti anche con l’ausilio delle spiegazioni dei vari Rangers in una delle tante visite guidate. I punti più caratteristici sono: Cliff Palace, Balcony house, Long house e Spruce Tree house. Notte in un motel nella città di Durango.

Vedi le immagini di Mesa verde Prosegui il viaggio