Linderhof


Il castello di Linderhof si trova a Ettal (vicino a Oberammergau) ad un’ora di macchina da Hohenschwangau, ed è il più piccolo dei castelli di Ludovico II di Baviera. Nevica nuovamente abbondantemente la strada da percorrere scorre attraverso la foresta bavarese, gli abeti sono carichi di neve così come la carreggiata, tutto intorno silenzio avanziamo lungo questa strada deserta sembra proprio di entrare in un mondo onirico di fiaba. Giungiamo a destinazione nel tardo pomeriggio, il complesso è già chiuso, la visita viene rinviata a domani, proseguiamo così fino a Oberammergau dove sostiamo per la notte.

Il castello di Linderhof

La tenuta è contornata da un bellissimo parco che purtroppo non possiamo godere a pieno per via della stagione c’è neve dappertutto le fontane sono incappucciate in simulacri di legno per proteggerle dal gelo e chiaramente di fiori neanche l’ombra. Anche la famosa grotta di Venere è chiusa in questo periodo dell’anno.

I giardini del Linderhof coperti dalla neve

Questo è l’unico tra i castelli di Ludwig ad essere stato terminato, costruito in stile barocco ma molto armonioso nel suo insieme. All’interno della tenuta inoltrandosi lungo i sentieri del parco si raggiunge una delle più fantastiche creazioni di questo re sognatore: la grotta di Venere, purtroppo attualmente chiusa torneremo in estate per poterla ammirare. Questa grotta con laghetto artificiale è stata voluta dal sovrano esclusivamente per rappresentare le opere liriche di Wagner.

Linderhof – La grotta di Venere

Non solo gli interni sfarzosi meritano una visita a Linderhof, ci sono anche diversi gioielli architettonici sparsi nel meraviglioso giardino che fa da cornice al palazzo con le sue fontane e le sue statue. Della grotta di Venere abbiamo già detto ora bisogna menzionare lo stupefacente chiosco moresco con il suggestivo trono dei pavoni.

Linderhof – Il chiosco Moresco

Nella sfarzosa Sala degli specchi riecheggiano gli echi della corte di Francia, Ludwig nutriva un’autentica venerazione per Luigi XIV il re sole, dalle poltrone damascate agli stucchi dorati in stile rococò

Linderhof – La sala degli specchi

Linderhof – la camera del re

Un ultimo giro del parco prima di fare ritorno a casa

Vedi le mie foto Ritorna al menù