Montreux

Oggi dedicheremo la nostra giornata alla scoperta di Montreux, meta turistica svizzera  situata in un baia riparata sul lago Lemano, nonostante la sua latitudine può vantare un clima temperato. Racchiusa  in un paesaggio da cartolina interamente circondata dai vigneti di Lavaux, è un vero angolo di paradiso dove le cime innevate si riflettono nell’azzurro delle acque del lago.

Montreux

Famosa inoltre per l’organizzazione del grandioso Festival Jazz che si tiene tutti gli anni nel mese di luglio, viene citata anche in diverse canzoni di famosi artisti rock, su tutte “Smoke on the water” del gruppo britannico “Deep Purple” ispirato ad un fatto realmente accaduto il 4 Dicembre 1971, il gruppo ospitato in loco per poter registrare un album in uno studio di registrazione mobile all’interno del Casino cittadino, durante un concerto di Frank zappa un suo fan sparò un razzo segnaletico che generò un incendio che distrusse l’intero stabile.


Benvenuti a Montreux

Altro testo famoso che parla di Montreux è la canzone “A winter’s tale” scritta da Freddy Mercury dei Queen che stabili qui la sua residenza agli inizi degli anni ’90, quando ormai gravemente malato di AIDS anelava ad un luogo sicuro e tranquillo dove poter fuggire dall’attenzione assillante dei media britannici. 


Il lago di Ginevra

Tra gli altri artisti di fama mondiale che sono stati sedotti dalla bellezza del luogo possiamo citare Charlie Chaplin che qui ha trascorso gli ultimi venticinque anni della sua vita, poi ancora Igor Stravinski che qui ha composto “La sagra della primavera” e “the last but not the least” come dicono gli inglesi, la star del rock americano Prince che racconta la sua ammirazione per Montreux in una sua famosa canzone. 


Il centro storico di Montreux

Chiamata affettuosamente “la perla del lago” dai suoi estimatori la città può vantare pregevoli edifici storici risalenti alla cosiddetta “belle époque”, passeggiare  senza meta lungo le stradine lastricate della “Vieille Ville” , ovvero la città vecchia che sale dalle sponde del lago alle prime pendici della collina, è come tornare indietro nel tempo, andando alla ricerca delle numerose fontane, dei piccoli negozi e delle svariate botteghe artigiane. 





Altro “must” del luogo è la bella passeggiata lungo il lago che conduce a Villeneuve si costeggia l’isolotto sul quale sorge l’altra attrazione di Montreux il castello di Chillon. Percorrendo la “Promenade” si potranno ammirare panorami stupefacenti sulle montagne che cingono il bacino oltre alle numerose piante e fiori dai profumi ammalianti che ci accompagnano lungo il nostro cammino . 

La Promenade di Montreux


Passeggiata lungolago
Villeneuve

Scendono le prime ombre della sera sulla superficie del lago e noi rientriamo verso Montreux ammirando il panorama mozzafiato delle nuvole che si addensano intorno alle agguzze cime innevate.

Passando dalla stazione ferroviaria per acquistare i biglietti per l’escursione previste per l’indomani notiamo in sosta sui binari il celebre trenino del cioccolato che da Montreux porta i viaggiatori fino alla fabbrica di cioccolato Cailler a Broc. Terminiamo la serata in centro presso il mercato cittadino. 

Il treno del cioccolato
Il mercato di Montreux

Vedi le mie foto Prosegui il viaggio