Norvegia

Nella Terra dei Trolls

Dal sud del paese fino alle isole Lofoten alla scoperta di questo magico universo di roccia ed acqua con i suoi innumerevoli fiordi:                                da l’Hardangerfjord amato e celebrato da Grieg, al Sognefjord che s’insinua all’interno del paese per ben 205 chilometri o al Lysefjord celebrato per gli spettacoli che regala e conosciuto per questo in tutto il mondo, per finire al Geirangerfjord con le sue pareti a strapiombo sull’acqua che ci fanno scoprire cascate dai nomi fiabeschi “Sette sorelle” “Velo nuziale”.

Senza dimenticare le sue città: Bergen, Alesund, Trondheim per finire alle isole Lofoten che grazie alla corrente del golfo che giunge direttamente dal Messico e vista la sua posizione a nord del Circolo Polare Artico viene detto “Il Tropico dell’Artico”. Mare cristallino e grande abbondanza di merluzzi.  

Alla scoperta del sole a mezzanotte

Oltre al circolo polare artico fino all’estrema punta settentrionale del continente europeo “Capo Nord” per assistere a quella meraviglia naturale rappresentata dal sole a mezzanotte.

Da una meraviglia all’altra, dal nord al sud del paese, una roccia piatta completamente a strapiombo sul fiordo sottostante, se visitato in una splendida giornata di sole un’immagine indimenticabile.

In Lapponia alla caccia dell’aurora boreale

Viaggio a Tromso, nella Lapponia norvegese ad oltre 400 km dal Circolo Polare Artico intorno ai 70° di latitudine nord dove se in estate il sole non scende mai al di sotto della linea dell’orizzonte da settembre a marzo è possibile assistere a quel stupefacente spettacolo conosciuto come aurora boreale.