Prospettiva Nevsky

Lasciati i bagagli in custodia presso l'albergo siamo pronti per andare alla scoperta della città, pochi passi e siamo sulla strada che meglio simboleggia la perfezione architettonica di Sanpietroburgo, la famosa Prospettiva "Nevsky Prospekt" un viale rettilineo lungo oltre 4 chilometri che attraversa interamente la città, parte dal monastero Aleksandr Nevsky per giungere sotto la luccicante guglia del palazzo dell'Ammiragliato.
Noi passeggiamo lungo gli ampi marciapiedi sui quali si affacciano meravigliosi palazzi, eleganti caffè e ristoranti, oltre a numerosi negozi alla moda che ne fanno la via dello shopping più animata della città.
Nelle vicinanze di uno dei tanti ponti che l'attraversano visitiamo (purtroppo solo all'esterno in quanto giornata di chiusura) la maestosa Chiesa del Sangue Versato.
Il nostro primo monumento visitato è il monastero Aleksandr Nevsky dove sono appunto custodite le spoglie del santo all'interno dell'imponente chiesa della Trinità.
Al mercoledì il museo dell'Hermitage prolunga il suo orario fino alla sera e noi lo sfruttiamo varcando alle 17.00 in punto il suo portone d'ingresso per entrare in un mondo fatato fatto di innumerevoli stanze, immensi saloni che ospitano una delle più grandi collezioni d'arte al mondo.
Il palazzo d'inverno è stato in passato residenza ufficiale degli Zar, dopo quattro ore di faticosa visita attraverso le centinaia di stanze che ne compongono il complesso lasciamo il museo desiderosi di affrontare una sostanziosa cena ed una dormita che ci ritempri dopo la lunga giornata trascorsa.

Vedi le mie foto Prosegui il viaggio